Tour del GUJARAT – India :: da 1.780,00 € a persona

04 OTTOBRE ROMA – (ABU DHABI) – AHMEDABAD
Venerdì
Ritrovo a Siena nella prima mattinata e trasferimento con autobus privato all’aeroporto di Roma Fiumicino. Disbrigo delle formalità d’imbarco e alle ore 11:45 partenza per Ahmedabad con volo di linea Etihad Airways via Abu Dhabi. Pasti e pernottamento a bordo.

05 OTTOBRE AHMEDABAD
Sabato
Arrivo in nottata alle ore 03:05 all’aeroporto di Ahmedabad, disbrigo delle formalità d’ingresso, incontro con la guida parlante italiano e trasferimento in hotel.
Immagine correlata
Tempo a disposizione per riposarsi. Dopo la colazione, in tarda mattinata, partenza per il tour della città più grande dello stato indiano del Gujarat e sua ex capitale. Ahmedabad si trova sulle rive del fiume Sabarmati ed è attualmente il secondo maggior produttore di cotone in India e la sua Borsa è la più antica del paese. Visiterete il centro antico della città dichiarato patrimonio mondiale dall’UNESCO, con la prima dimora di Gandhi (Sabarmati Ashram) dove risiedette per circa dodici anni con sua moglie, Kasturba Gandhi. Da qui Gandhi diresse la marcia Dandi, anche chiamata Satyagraha, il 12 marzo 1930. Grazie alla significativa influenza che la marcia ebbe sul Movimento d’indipendenza indiano il governo indiano designò l’ashram come monumento nazionale.
Successivamente si visiterà il tempio Hutheesingh, il più famoso di Ahmedabad costruito nel 1848 da un ricco mercante che impiegò centinaia di artigiani dandogli aiuto e sostentamento in un periodo di grave carestia; il tempio ospita 11 divinità. Pranzo in hotel. Proseguirete la visita con la Jama Masjid, letteralmente la Moschea del venerdì, che, costruita nel 1424 in arenaria gialla, risultava essere la moschea più grande del subcontinente indiano costruita in quel periodo; concluderete la visita con un salto al Adalaj Stepwell o pozzo maledetto, fatto costruire dalla regina al rivale che gli aveva ucciso il marito, per poi suicidarsi gettandovisi dentro, al fine di non concedersi al nemico.
Cena e pernottamento in hotel.

06 OTTOBRE AHMEDABAD – SIDDHPUR – PATAN – MODHERA – DASADA
Domenica
Prima colazione in hotel. Dopo colazione partenza per Siddhpur: visita guidata della città e della comunità musulmana di Bohra.

Proseguimento per Patan, antica città fortificata, dove farete visita alla famiglia Salvi che ancora oggi porta avanti le tradizioni tessili nella tessitura del famosi saari Patola. Qui ammirerete anche il Rani Ki Vav, famoso pozzo a gradini della Regina, ad oggi nella lista per entrare tra i siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.
Pranzo al sacco.
Proseguimento per Modhera, città ben nota per il suo “Tempio del Sole” costruito in modo che durante gli equinozi, il sole all’alba illuminasse l’immagine di Surya, il Dio del sole. Il Tempio del Sole è un gioiello nell’arte della muratura del periodo Solanki apparentemente chiamato anche l’età dell’oro del Gujarat. Qui apprezzerete i murales intagliati che servono come enciclopedia virtuale della storia della comunità, riportando lezioni di mortalità, descrizioni di fiere e riti dell’era d’oro.
Al termine proseguimento fino a Dasada.
Cena e pernottamento in hotel.

07 OTTOBRE DASADA – BHUJ
Lunedì
Risultati immagini per dasada
Prima colazione in hotel. Dopo la prima colazione partenza con le jeep per il safari all’interno della riserva del Little Rann of Kutch (stagione permettendo). Il complesso ecosistema, formato da zone sempre umide, zone salmastre, zone di acqua dolce, piccole colline, vegetazione particolare, offre rifugio a innumerevoli specie di uccelli, tra cui una colonia di fenicotteri. Durante la stagione secca il terreno si copre di innumerevoli crepe dando origine ad un paesaggio lunare. La zona attorno alla riserva è animata da villaggi tribali, i cui abitanti, appartenenti a diversi gruppi etnici, vivono di in prevalenza di pastorizia, agricoltura e artigianato.
Durante il safari ci sarà quindi la possibilità di ammirare una varietà di uccelli migratori (non a caso tale riserva viene definita anche il “paradiso del birdwatching”) ed il famoso asino selvatico asiatico che vive solo in questa zona. Proseguimento per Bhuj.
Cena e pernottamento in hotel.

08 OTTOBRE BHUJ
Martedì
Prima colazione in hotel. Dopo colazione partenza per l’escursione di una giornata intera all’interno della riserva protetta di Banni, una fascia di praterie aride sul margine meridionale del deserto del Kutch. Qui entrerete nelle vite degli abitanti dei vari villaggi per ammirare i loro lavori di ricamo, la fabbricazione delle campane in rame e l’arte di Rogan, una tecnica particolare di pittura a
mano con colori ricavati dalla bollitura dell’olio di ricino unito a pigmenti di origine vegetale; tale pittura è caratterizzata da motivi floreali e disegni geometrici.
Proseguimento verso il deserto bianco del Rann of Kutch (periodo delle piogge permettendo), che è uno dei più grandi deserti salati al mondo. Il territorio è rinomato per l’intensiva produzione di sale e per la sua incredibile biodiversità. A prima vista sembra un panorama ultraterreno. Immense distese di sale si estendono per chilometri e chilometri, creando l’effetto di un paesaggio innevato. Pranzo al sacco.
Cena e pernottamento in hotel.

09 OTTOBRE BHUJ – RAJKOT
Mercoledì
Prima colazione in hotel. Dopo colazione partenza per visitare il villaggio dei Rabari, tribù nomade che vive nel deserto del Kutch; si tratta di una comunità prevalentemente dedita alla pastorizia (si allevano soprattutto vacche e cammelli), anche se oggi si stanno sempre più sedentarizzando e dedicando all’agricoltura. Gli uomini vestono tradizionalmente di bianco, con un dhoti di tela di cotone e una giacca pieghettata. Portano però anche un turbante bianco e pesanti orecchini semi-conici fissati nella parte centrale dell’orecchio. Le donne indossano abitualmente una gonna nera di lana, un corpetto nero di cotone aperto sulla schiena e arricchito da applicazioni e pieghettature. Altro elemento di bellezza sono i tatuaggi, che rappresentano, stilizzati, templi, altari, divinità, ma anche lo scorpione, simbolo di fertilità (le cui punture vengono così scongiurate). Il vestito rappresenta quindi l’identità castale di questa gente e le donne curano con grande attenzione ogni dettaglio, consapevoli che l’abito segnala l’appartenenza alla comunità e la posizione di ciascuna al suo interno. La lana per la gonna è quella delle capre e dei cammelli allevati in famiglia.
Risultati immagini per rabari
Proseguimento fino a Rajkot, la città dove ha appreso la sua prima educazione il Mahatma Gandhi, famosa anche per i suoi dolci e per le sue danze locali.
Cena e pernottamento in hotel.

10 OTTOBRE RAJKOT – JUNAGARH – BHAVNAGAR
Giovedì
Risultati immagini per junagadh
Prima colazione in hotel. Dopo colazione partenza per Junagadh, città che è passata all’India nel 1947 dopo una breve guerra con il Pakistan. Qui potrete ammirare il forte di Uparkot, accessibile tramite una triplice porta tra alte mura del XIV secolo. Al suo interno si notano le rovine di una moschea, la Jami Masjid, costruita con materiali provenienti da un tempio Indù e la tomba di Nuri shah. Inoltre si potranno ammirare i templi buddisti scavati nelle grotte, gli editti di Asoka, una raccolta di iscrizioni presenti su massi e pareti di caverne, che rappresentano le prime prove tangibili del Buddismo ed il mausoleo di Mohabbat Ka Maqbara. Pranzo in ristorante lungo il tragitto.
Proseguimento per Bhavnagar antica capitale dell’omonimo stato, che prima di essere fuso nell’unione indiana del 1948 era un principato; i reali hanno lasciato traccia di se ancora oggi nelle industrie della città.
Cena e pernottamento in hotel.

11 OTTOBRE BHAVNAGAR – PALITANA – BHAVNAGAR
Venerdì
Prima colazione in hotel. Partenza di prima mattina per effettuare l’escursione di una intera giornata a Palitana, importantissimo centro di pellegrinaggio per i Jainisti.
Risultati immagini per palitana
Palitana è il regno dello spirito, del silenzio e della meditazione. Se il Gujarat è lo Stato indiano con maggior presenza Jainista, i seguaci della religione fondata da Mahavira nel VI secolo a.c. considerano Palitana certamente come il luogo più sacro per tutti i Jainisti del mondo.
I Jainisti costruivano i loro templi sulle cime delle montagne, che ritenevano sacre dimore degli Dei, e in luoghi inaccessibili per difenderli dagli invasori musulmani.
Edificata tra il X e il XVII secolo, sulla collina sacra di Satrunjaya (luogo della vittoria), Palitana sorge nel luogo in cui secondo la storia jainista Adinath, il primo tirthankara del Jainismo, era solito meditare e dove uno dei suoi discepoli, Pundalika, ottenne l’illuminazione.
Vanta oltre settemila immagini sacre di santoni Jainisti e 863 templi dedicati ai 24 tirthankara costruiti nell’arco di mille anni, che si sviluppano su due colline con una imponente scalinata di oltre 3.700 gradini (la scalinata ha un’ottima pendenza per cui si percorre senza fatica e per chi non se la dovesse sentire si può sempre ricorrere ai Doli, portantine portate a braccia dagli abitanti locali). La cittadina è famosa, oltre che per i suoi numerosi templi, per essere una città dove il vegetarianesimo è stato imposto dalla stato e dove quindi è vietato l’uso ed il consumo di carne, poiché il Giainismo non permette il massacro degli animali. Pranzo in ristorante locale. Proseguimento della giornata con la visita di quello che viene definito il complesso monumentale più bello del Gujarat. Rientro a Bhavnagar.
Cena e pernottamento in hotel.

12 OTTOBRE BHAVNAGAR – LOTHAL – AHMEDABAD
Sabato
Prima colazione in hotel. Nella prima mattinata partenza per Lothal, una delle città più meridionali della valle del fiume Indo; negli anni ’50 fu portata alla luce quella che viene considerata una delle più antiche cittadine portuali dell’India, così definita in base anche al ritrovamento di una grande vasca rettangolare cui era possibile accedere tramite un canale collegato ad un estuario del fiume Sabarmati, considerata come un grande arsenale per le barche. Pranzo in ristorante lungo il percorso.
Risultati immagini per LOTHAL
Al termine proseguimento fino ad Ahmedabad. Cena di arrivederci e pernottamento in hotel.

13 OTTOBRE AHMEDABAD – (ABU DHABI) – ROMA
Domenica
Nella nottata trasferimento in aeroporto e alle ore 5:05 partenza con volo di linea Etihad Airways per l’Italia via Abu Dhabi. Pasti a bordo. Arrivo a Roma Fiumicino alle ore 13:00 e rientro a Siena.

N.B. L’ordine di effettuazione delle visite potrebbe subire delle variazioni a seconda delle condizioni meteo/traffico.

OPERATIVI VOLI

04/10 EY 086 ROMA FCO 11.45 ABU DHABI 19.50
04/10 EY 288 ABU DHABI 22.35 AHMEDABAD 03.15 + 1
13/10 EY 289 AHMEDABAD 05.05 ABU DHABI 06.40
13/10 EY 083 ABU DHABI 08.50 ROMA FCO 13.00

HOTELS (o similari)

CITY
HOTELS
N. DI NOTTI

Ahmedabad
Lemon Tree / Fortune Landmark
02

Dasada / Bajana
Rann Riders / Royal Safari Camp
01

Bhuj
Kutch Safari Lodge / Hotel Prince
02

Rajkot
The Imperial Palace
01

Bhavnagar
Nilambagh Palace
02

Ahmedabad
Lemon Tree / Fortune Landmark
01

Quota di partecipazione in camera doppia (min. 20 partecipanti) Euro 1.780,00

Supplemento camera singola Euro 400,00

La Quota Comprende
. Viaggio aereo con voli di linea Etihad Airways classe turistica
. Assistenza e trasferimenti aeroporto/hotels/aeroporto

. Trasferimenti interni con mix di bus e jeep

. Sistemazione in camera doppia con bagno negli hotels indicati

. Pasti, facchinaggio, visite, escursioni ed ingressi come da programma con guida privata in lingua italiana

. Assicurazione medico-bagaglio

La Quota Non Comprende
. Tasse aeroportuali (ad oggi Euro 418,00 per persona) soggette a riconferma all’emissione dei biglietti
. Trasferimento in pullman SIENA/ROMA FIUMICINO andata e ritorno con un minimo di 20 partecipanti (Euro 65,00 per persona)
. Il visto d’ingresso indiano (circa Euro 75,00 per persona)

. Mance (Euro 55,00 per persona) da consegnare direttamente all’accompagnatore al momento della partenza

. Assicurazione annullamento viaggio (facoltativa: Euro 105,00 per persona)

. Le bevande, i pasti non indicati e gli extra di carattere personale

. Tutto quanto indicato come libero e facoltativo o non specificatamente menzionato alla voce “La Quota Comprende”

DOCUMENTI – VISTI – VACCINAZIONI

. Passaporto individuale con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza e con 2 pagine libere anche non consecutive

. Visto turistico elettronico

. Vaccinazioni obbligatorie: nessuna

__________________________________________________________________________________________________________________

La quota di partecipazione è determinata in base ai seguenti parametri:
– Tariffe aeree in vigore al 18/12/2018

– L’eventuale aggiornamento della quota di partecipazione sarà effettuato con 30 giorni di anticipo sulla data di partenza

Le prenotazioni, da effettuarsi entro il 17 maggio 2019, dovranno essere accompagnate da un acconto di Euro 550,00.
Il saldo finale dovrà essere versato entro e non oltre il 03 settembre 2019.

RICHIEDI INFORMAZIONI SU "Tour del GUJARAT – India"

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

CONSENTO IL TRATTAMENTO DEI DATI SECONDO LA SEGUENTE PRIVACY POLICY

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
(Privacy policy ai sensi dell’art. 13 del d.lgs. 196/2003)
La informiamo che i dati che fornirà a IL MANGIA TRAVEL SRL, nella figura del suo rappresentante legale, di seguito indicato come “gestore del sito”, al momento della compilazione del “form contatti” (detto anche form mail) del sito stesso, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs. 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali. Il form contatti messo a disposizione sul sito ha il solo scopo di consentire ai visitatori del sito di contattare, qualora lo desiderino, il gestore del sito stesso, inviando tramite il suddetto form una email al gestore. La presente informativa riguarda i dati personali inviati dall’utente visitatore al momento della compilazione del form contatti. La informiamo del fatto che i dati che conferirà volontariamente tramite il form verranno tramutati in una email che eventualmente potrà essere conservata all’interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito. Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, nè verranno registrati altri dati derivanti dalla sua navigazione sul sito.

1. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Le finalità del trattamento dei suoi dati sono le seguenti: I dati da lei inviati verranno utilizzati al solo scopo di poterla eventualmente ricontattare tramite i riferimenti da lei lasciati tramite il form contatti per evadere eventuali sue richieste contenute nel messaggio da lei inviato tramite il form contatti messo a disposizione sul sito.

2. NATURA DEI DATI TRATTATI E MODALITÀ DEL TRATTAMENTO
a. I dati personali trattati saranno esclusivamente i dati comuni strettamente necessari e pertinenti alle finalità di cui al punto 1 che precede.
b. Il trattamento dei dati personali conferiti è realizzato per mezzo delle operazioni o del complesso delle operazioni indicate all’art. 4 comma 1 lett. a) D. Lgs. 196/2003.
c. Il trattamento è svolto direttamente dall’organizzazione del titolare.

3. NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DEL RIFIUTO
Non vi é alcun obbligato a conferire al gestore del sito i dati personali richiesti nel form contatti. Il conferimento dei dati tramite form contatti è facoltativo. Tuttavia il rifiuto al conferimento per le finalità di cui all’art. 1 determinerà l’impossibilità di contattare il gestore del sito tramite il form contatti messo a disposizione sul sito.

4. TITOLARE DEL TRATTAMENTO
I dati personali raccolti mediante il form contatti saranno inviati via email al gestore del presente sito web, che sarà titolare del trattamento.

5. DIRITTI DELL’INTERESSATO
In ogni momento potrà esercitare i diritti a lei attribuiti dall’art, 7 del d.lgs. 196/2003 che riportiamo qui di seguito, scrivendo al gestore del presente sito web tramite il form contatti. Art. 7. del d.lgs. 196/2003 Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti:
1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L’interessato ha diritto di ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, oltre che pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Per esercitare i suoi diritti, l’interessato può inviare una comunicazione scritta alla sede legale della Third Technology Sas.

6. DURATA DEL TRATTAMENTO
Il trattamento avrà una durata non superiore a quella necessaria alle finalità per le quali i dati sono stati raccolti.

[recaptcha]